Danceability®

Home / Danceability®

La danceability per i Fuori Contesto raccontata da Emilia Martinelli, direttrice artistica:

“Il principio da cui si parte è che tutti possono danzare, mettendo a frutto le proprie potenzialità espressive, nel pieno rispetto delle diversità. Il lavoro che si propone non esclude, quindi, nessuno. La DanceAbility, nata negli Stati Uniti all’inizio degli anni ’90 grazie al contributo e alla sensibilità del ballerino e coreografo statunitense Alito Alessi (direttore della Joint Forces Dance Company), è una tecnica di danza e improvvisazione che permette a persone differenti di confrontarsi e “agire” insieme.
 La DanceAbility utilizza principi-base derivati dalla contact improvisation, tecnica volta allo sviluppo della comunicazione e della creatività, attraverso la libertà d’azione. La conquista di una comunicazione fisica “spontanea” parte dalla percezione della propria sensazione, e arriva ad una consapevolezza corporea della propria emozione. Successivamente si passa ad una “relazione” di contatto e di ascolto corporale, con se stesso e con gli altri, per arrivare allo spostamento del peso e la ricerca dell’equilibrio, fino a raggiungere la fluidità dei movimenti. Da qui parte l’impulso, la danza: i partecipanti non eseguono una sequenza prefissata di passi, ma esprimono, da soli o in gruppo, movimenti di volta in volta diversi che si intrecciano tra loro. Il corpo viene educato al trasferimento, misurato e consapevole, del proprio peso e allo sviluppo del movimento nello spazio e nel tempo. Un esercizio che permette di acquisire consapevolezza dei propri limiti e delle proprie potenzialità. Permette di diventare consapevoli dell’esperienza che il corpo fa del movimento dentro di se, ma anche in relazione all’altro.

Conoscenza di sé e dell’altro, comunicazione con sé e con l’altro, In questo senso il corpo diventa “mediatore della relazione”.

I laboratori di DanceAbility mirano a rendere tutti partecipi di un percorso comune che permette – nel rispetto delle individualità e delle differenze – di comunicare e di mettersi in gioco attraverso scelte autonome di movimento. Questi laboratori contribuiscono a sviluppare il legame tra azione e pensiero.

Attraverso l’esperienza del corpo in gioco, i partecipanti sono stimolati a riconoscere le emozioni che provano e a collegare le emozioni ai pensieri e alle azioni che compiono. Ciò darà loro una consapevolezza maggiore di quanto le azioni quotidiane siano frutto di pensieri generati da stati d’animo e contribuirà profondamente a sviluppare l’intelligenza e l’educazione emotiva che favorisce e migliora l’apprendimento relazionale.

La consapevolezza dei propri vissuti e dei propri pensieri, l’abilità di riconoscerli, distinguerli e nominarli, la capacità di gestire emozioni in modo che siano da supporto e guida ai pensieri e ai comportamenti favoriscono una crescita sana e rendono i partecipanti competenti nell’instaurare e mantenere significative relazioni sociali. La DanceAbility è una tecnica utilizzata in moltissimi Paesi del mondo, in contesti educativi e culturali, in laboratori con bambini, disabili, adolescenti, anziani e danzatori professionisti.

E’ anche un network internazionale nato negli Stati Uniti e poi sviluppatosi nel resto del mondo, in particolare nel Sud America, in Cina e in Paesi europei come Austria, Germania, Spagna.
In Italia è arrivata solo da dieci anni, ma soprattutto nelle regioni del Nord.

La tecnica della DanceAbility, fondata negli Stati Uniti d’America e giunta in Italia in tempi recentissimi, rappresenta l’elemento centrale di innovatività del progetto.

Al momento, in Italia ci sono pochi insegnanti di danceability certificati dal creatore del metodo Alito Alessi; quattro insegnanti operano all’interno dell’associazione fuori contesto

La DanceAbility utilizza il movimento per creare un incontro e una comunicazione profonda tra persone.”

*danceability® è un marchio registrato negli Stati Uniti

WORKSHOP IN CORSO